A gweilo in 1980s China – Chapter 18

copertina tai pan 18

Scritto da Tai Pan

Tutti coloro che non avessero letto i precedenti episodi, possono farlo cliccando sul link “Storie della mia vita” in alto a sinistra della pagina.

EPISODIO 18 – IL PALAZZO D’ESTATE E LA GRANDE MURAGLIA

Finalmente arrivò il grande giorno, il giorno della visita al più grande “monumento” del mondo, la Grande Muraglia!

great wall 11

A quei tempi le strade non erano granchè e, quindi, occorreva molto più tempo di quanto se ne impieghi oggi per fare lo stesso tragitto e per questo motivo la partenza dall’albergo era prevista per le 7 del mattino.

pechino 3

Alla reception del Jianguo Hotel mi avevano spiegato che dirigendoci a nord da Pechino avremmo fatto una tappa intermedia prima di arrivare alla Grande Muraglia; mi dissero che si trattava del Palazzo d’Estate, che io da buon giovane Gweilo non sapevo neanche che esistesse, e scoprii poi quando fummo sul posto che quella denominazione era “assolutamente” riduttiva…

Mentre ci dirigevamo verso la antica residenza estiva degli imperatori, memore della visita alla Città Proibita che aveva giustamente questa denominazione poichè era una vera e propria cittadina, immaginai che mi sarei trovato, appunto, di fronte ad una bella costruzione in stile antico circondata da graziosi giardini, ma dovetti ricredermi immediatamente, quando giungemmo a destinazione, rimanendo senza parole per quello che vidi.

summer palace 2

Una complesso di circa 3 kilometri quadrati, come mi spiegò la giuda, costituito al 75% di acqua, grazie anche e soprattutto al lago Kunming.

summer palace 6

Il restante 25% comprendeva la Collina della Longevità, ricoperta da una vegetazione lussureggiante, a da alcune splendide costruzioni.

summer palace 8

Da lontano notai subito una mestosa ed imponente Pagoda che dominava le altre costruzioni e quando ci avvicinammo potei notare gli splendidi particolari ornamentali della stessa; ricordo ancora che ebbi quasi la sensazione che le altre costruzioni fossero “inchinate” di fronte alla sua bellezza!

summer palace 1summer palace

Visitammo gli splendidi giardini con i camminamenti dove, mi disse sempre la giuda, la famiglia imperiale amava godersi il clima fresco di quella zona, nonostante fossero lì durante la stagione estiva notoriamente calda.

summer palace 15summer palace 16summer palace 3summer palace 4summer palace 9

Ricordo anche che la mia mente partorì, autonomamente, una tipica irrispettosa domanda da giovane e superficiale gweilo: “Ma non si annoiavano a passare una intera estate in quello splendido posto che però era isolato dal resto del mondo?” Immaginai la noia e gli intrighi di corte che, forse, spesso erano generati proprio da essa ma poi mi guardai nuovamente intorno e la magia di quello splendido posto mi fece giungere alla conclusione che avrei volentieri fatto parte anche io della famiglia imperiale!

summer palace 10SONY DSC

Dopo vari giri e percorsi meravigliosi, la giuda ci disse che ci avrebbe fatto vedere una cosa molto particolare, che era nata per un motivo ancora più particolare……

summer palace 12summer palace 7summer palace 13

Divorato dalla curiosità, la seguii e quando, di fronte alla “cosa molto particolare”, ascoltai il suo racconto, che sembrava quasi incredibile ma che seppi poi essere un reale accadimento storico, rimasi a bocca aperta come un bimbo che ascolta la favola della sera dal suo genitore.

summer palace 14

Avevo davanti una sorta di barca, costruita interamente in pietra e marmo, che poggiava sull’acqua come se fosse pronta per navigare; in realtà si trattava di una vera e propria costruzione che riproduceva fedelmente un natante, quindi non galleggiante ma bensì poggiata sul fondo dello specchio d’acqua!

Tutto questo era stato costruito perché una delle mogli di un imperatore amava le barche ma aveva terrore dell’acqua per cui lui, per farla felice, le aveva fatto costruire quanto vi ho descritto in modo che lei potesse godersi la “sensazione” della barca senza temere di affondare e affogare! Incredibile ma vero!

Ripartimmo poi per la Grande Muraglia e, mentre ci avvicinavamo ad essa, mi sentii emozionato come un bambino. Cominciammo a vedere le montagne davanti a noi e la giuda mi consigliò di tenere gli occhi aperti perché avremmo presto iniziato a vedere questo magico “serpentone” che si snodava su e giù per le cime.

great wall 9

Ed infatti ben presto così accadde! L’indimenticabile ed unico spettacolo che avevo davanti agli occhi, scatenò in me un insieme di pensieri e sensazioni: mi sentii nuovamente un privilegiato per quella opportunità, a 27 anni e nella Cina Popolare del 1983, di vedere direttamente con i miei occhi il più grande “monumento” della storia dell’umanità!

great wall 1great wall 10

Pensai che anche quella sarebbe stata un’esperienza che avrei potuto raccontare ai miei figli, cosa che feci anni dopo con la mia unica figlia, e mi sentii in pace con il mondo e con me stesso, grato alla vita per quello che mi stava offrendo!

La “mostruosa” maestosità della Grande Muraglia mi rapì, si impossessò di me totalmente e mentre la giuda parlava e spiegava io non ascoltai quasi nulla, tutto preso come ero da quella stupefacente costruzione che era servita a preservare l’Impero Cinese dalle invasioni dei barbari dal nord. Provai ad immaginare quanto tempo avessero impiegato per terminarla e quante persone vi avessero lavorato, con la totale mancanza di tecnologia che c’era a quei tempi, per riuscire a realizzarla così solida ed imponente ma la mia mente si smarrì di fronte a quei quesiti!

great wall 2great wall 3great wall 6great wall 4

great wall 5

Quel giorno fantastico è ancora nei miei occhi e, mentre sceglievo le foto da mostrarvi in questo episodio , mi sono “sentito” nuovamente lì, come se il tempo si fosse fermato a quell’irripetibile giornata dell’autunno del 1983, giornata durante la quale quel giovane gweilo aveva capito che la vità è una cosa meravigliosa e ogni giorno si impara qualcosa di nuovo, di importante ed affascinante, e che il mondo è grande, stupendo e tutto da scoprire!

La prossima settimana vi racconterò del mio viaggio nel Liaoning, provincia della Cina del nord, e più precisamente nella città di Dalian. A presto!

(Tutte le foto sono prese da Google.com, e appartengono tutte ai rispettivi proprietari originali)

Rispondi