Alla scoperta del Laos

TGScover

Il Laos è un paese senza sbocco sul mare nel sud est asiatico, confina con Birmania, Cina, Vietnam, Cambogia e Thailandia; posizione perfetta per un viaggiatore che dal Laos può raggiungere tutti questi paesi.

La capitale di questo bellissimo paese è Vientiane e non Luang Prapang che in effetti è molto più conosciuta in quanto famosa meta per i turisti.

Il Laos è noto per essere un paese multietnico, nonostante il popolo Lao rappresenti ancora la maggioranza della popolazione (60%) e viva prevalentemente in pianura. I Mon-Khmer, i Hmong e altre tribù indigene, rappresentano quindi il 40% della popolazione e abitano ai piedi dei rilievi e sulle montagne.

E’ un paese meraviglioso per chi ama i templi e i monumenti buddisti, ed infatti vi si trovano i più belli del mondo.

UN PO ‘DI STORIA

Lo stato del Laos è stato “creato” dal principe Fa Ngum, che con 10.000 soldati Khmer, prese Vientiane; da allora, nel XIV° secolo, il Laos, venne chiamato regno di Lan Xang, e si evolse sino a diventare il paese che è oggi.

Fa Ngum fece del buddismo la religione di stato e ampliò il regno verso est sino a Champa e lungo le montagne Annamite in Vietnam. Ci sono voluti 20 anni per formare il regno di Lan Xang.

Nel 1893, il Laos divenne un protettorato francese, e i tre regni di Luang Prabang, Vientiane e Champasak vennero uniti nel paese di Laos.

Nel 1945 il Laos è riuscito a ottenere l’indipendenza dalla Francia, ma è stato occupato subito dopo dai giapponesi. Divenne poi ufficialmente la Repubblica democratica popolare del Laos nel 1975 e fino ad oggi il paese ha un governo marxista-leninista.

 

COSA VEDERE

Pak Ou Caves – Wat Phu – Pha That Luang – Wat Xieng Thong – Plain of Jars – Si Phan Don – Vang Vieng – Mekong River – Luang Prabang

(Tutte le foto sono tratte da Google-Immagini, e appartengono tutte ai rispettivi proprietari originali) 

Rispondi