Rewind: alla scoperta di Mada’in Saleh

z4blog-1

Scritto da Valentina Romano

Mada’in Saleh-anche conosciuto come Al-Hijr o Hegra-è un sito archeologico pre-islamico situato in Arabia Saudita.

View-from-Diwan

Questo luogo è considerato il più grande insediamento del regno arabo dopo Petra in Giordania, e può essere fatto risalire al I° secolo dC.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il sito è stato incluso nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO nel 2008.

Mada’in Saleh si trova a 400 km a nord ovest di Medina, e 500 km a sud est di Petra, in Giordania, ed è raggiungibile in auto da entrambe queste città. Il paesaggio circostante offre pianure desertiche, che si alternano di ora in ora con sempre diversi affioramenti di arenaria.

123-visit_to_Madain_Saleh_in_-20000000004221935-500x375

UN PO ‘DI STORIA
Intorno al I° secolo AC una popolazione di nomadi arabi chiamati Nabatei si stabilì in Mada’in Saleh, rendendola la seconda capitale del regno dopo Petra. A poco a poco il posto iniziò ad assumere sempre più l’aspetto di una città e dato che la popolazione continuava a crescere, i Nabatei iniziarono a scavare nella rocce trasformandole in meravigliose e affascinanti costruzioni architettoniche.

4.1202907600.madain-saleh-030

Nel 106 AC, il Regno dei Nabatei crollò sotto l’impero romano, e Mada’in Saleh divenne parte della provincia romana d’Arabia.

ARCHITETTURA
Gli affioramenti di arenaria vennero scavati per costruire le necropoli di Mada’in Saleh. Il motivo per il quale i Nabatei decisero di farne la loro seconda capitale è che gli affioramenti che componevano il sito erano tutti posizionati intorno ad una zona residenziale e la sua oasi.

385677253_6387281df1

Se si presta attenzione alle iscrizioni dettagliate scolpite nella pietra e nella struttura, ci si rende conto che Mada’in Saleh è stato progettato e costruito seguendo le stesse caratteristiche architettoniche di Petra.

The Queen, Jebel Umm Sammnon, Jubbah, Saudi Arabia

ALLA SCOPERTA DI MADA’in SALEH

mada 1mada 2mada 3mada 4

Questo meraviglioso sito archeologico è anche incredibilmente affascinante in quanto è una prova concreta della grandezza del Regno dei Nabatei, che ha governato l’intera penisola arabica nel periodo antecedente al I° secolo dC.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA82959365.mpaFmEqw385684570_ede4419936_o1350473111_1-8188083466843_148e5c0543_z8105288204_7280cc366e_z133214564156

Le splendide caratteristiche architettoniche, che sono state così accuratamente scolpite nella pietra arenaria, il paesaggio desertico che circonda questa antica città e l’atmosfera tranquilla e pacifica che incornicia il sito, vi porteranno indietro nel tempo a quando la civiltà non aveva ancora accesso alla tecnologia e la natura era l’unica forma di intrattenimento.

a Mada-in-Saleh-tombsaLMJy5MWaMadain Saleh 231aMada'in Salih Tombs 66991123Eagle's Nest, Jubba, Saudi ArabiaIthlib-sanctuary-with-sacred-niches-and-altarsLion-PedimentMadain_Salehmada-in-salehmadain-saleh-6[2]madain-saleh-9[5]madain-saleh-019-taboukmada-in-saleh (1)mada-in-saleh (2)Madain-Saleh_Audienc1D1D79nabataean_tombs_ma_galleryfullNiches-in-the-Jebel-Ithlib-sanctuaryQasr-Al-Fareed-daytimePediment-above-tomb-entrance-portalNabatean-Inscriptionruins-of-madain-saleh-world-world+1152_12872204434-tpfil02aw-17091z1Qasr-Al-Fareed-at-duskz2Area-C-at-duskz3Split-Rock-Ghowtaha copertina Area-C-daytime

(Tutte le foto sono prese da Google.com, e appartengono tutte ai rispettivi proprietari originali)