Gli stupefacenti colori di Nasir al-Mulk

0 copertina

Nasir al-Mulk, chiamata anche la “Moschea Rosa”, ha incantato il mondo intero con le sue incredibili esplosioni di colori ed è quindi diventata, per la sua bellezza, la nuova ossessione per i viaggiatori e i fotografi.

Costruita a Shiraz (Iran) tra il 1876 e il 1888, questa affascinante moschea è ormai conosciuta in tutto il pianeta grazie allo spettacolo unico che di solito è possibile ammirare la mattina presto: le decorazioni interne, insieme con i disegni delle finestre, riflettono i raggi del sole che creano una serie di colori arcobaleno che si propagano in tutto l’ambiente.

Nasir al-Mulk è sicuramente unica nel suo genere. E’ incredibile pensare come a quei tempi, chiunque abbia costruito questa splendida moschea, è riuscito a fondere la tradizione islamica con la bellezza di un’architettura d’avanguardia, creando uno dei luoghi religiosi più belli e unici al mondo.

Un fotografo giapponese, che ha avuto la possibilità di andare a visitare la moschea, ha dichiarato che:

È possibile visualizzare la luce attraverso i vetri colorati solo la mattina presto. E’ stata costruita per prendere il sole del mattino, in modo che, nel caso si visiti a mezzogiorno, sia troppo tardi per catturarne i giochi di luce. La luce del sole del mattino splende attraverso le vetrate colorate, per poi cadere sul tappeto persiano ed è talmente affascinante che sembra provenire da un altro mondo.

Anche se siete persone di altre religioni del mondo, potreste sentire il desiderio di unire le vostre mani in preghiera naturalmente quando vedrete lo splendore di questa luce. Forse i costruttori di questa moschea volevano mostrare la loro “fede” attraverso la luce del mattino che splende in modo stupefacente attraverso il vetro colorato.

4 a

Di seguito sono riportati alcuni degli scatti più belli di Nasir al-Mulk presi da diversi fotografi.

7

8

9

10

11

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, e appartengono tutte ai rispettivi proprietari originali)