La Festa dei Fiori di Monte Isola

copertina mercoledì-monteisola

Sul Lago d’Iseo, in provincia di Brescia, è situata Monte Isola, una isola che comprende dei borghi medievali molto caratteristici che attirano sia i turisti nazionali che quelli internazionali.

La Festa dei Fiori di Monte Isola è una solenne celebrazione a cadenza quinquennale, che coinvolge i borghi di Carzano e di Novale che vengono addobbati, intorno alla metà del mese di settembre, con una vera e propria cascata di fiori di carta interamente fatti a mano che sono delle opere d’arte.

La festa ebbe origine nel 1836 per festeggiare la fine di una epidemia di colera e da allora ogni 5 anni la popolazione si mobilita per creare questi fiori artigianali che insieme a dei rami di pino “invadono” le strade del paese con i loro sgargianti colori.

Tramandata di generazione in generazione per quasi 200 anni, la rigorosa cadenza quinquennale è stata eccezionalmente interrotta solo una volta nel 1945 a causa della II guerra mondiale. Venne quindi rimandata all’anno successivo e poi riprese regolarmente dal 1950.

monteisola 4a

Come dicevamo, tutti i fiori sono realizzati a mano dalla popolazione locale che autofinanzia il lavoro di preparazione che si basa su delle tecniche che le famiglie affinano e migliorano costantemente nel corso tempo trasmettendole alle nuove generazioni.

Visitare durante giorno la manifestazione è una esperienza unica grazie ai circa 200.000 fiori che ricoprono le arcate in legno che sono appositamente preparate e montate durante il periodo di circa 45 giorni che precedono la festa e durante il quale intere famiglie partecipano ai lavori.

I fiori, anche se originariamente l’unico fiore della festa era la rosa, sono di tutti i tipi, dalle orchidee ai grappoli di glicini, e, anche se preparati in anticipo da ogni famiglia, sono prudentemente montati sulle arcate solo all’ultimo momento per evitare che possano essere danneggiati da eventuali precipitazioni atmosferiche.

Ma la sera tutto diventa quasi magico grazie a una miriade di piccole luci bianche che illuminano le arcate ed i loro artistici fiori creando una atmosfera da fiaba in questi piccoli borghi medievali che, visti da lontano con i riflessi dell’acqua del Lago d’Iseo, sembrano una ambientazione della celeberrima saga de “Il Signore degli Anelli”.

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)