Hiva Oa, la grande casa degli dei

copertina martedì-hiva oa

L’Oceano Pacifico del Sud custodisce molte splendide isole, molte delle quali quasi sconosciute mentre altre invece che sono famose ed inserite nei circuiti del turismo internazionale. Ma tutte hanno in comune la sconvolgente bellezza della natura selvaggia ed i colori, in particolare del tramonto, che caratterizzano questa area del nostro pianeta.

Le isole Marchesi sono un gruppo di isole vulcaniche, che fanno parte della Polinesia Francese, che videro i primi insediamenti umani, provenienti dalle isole polinesiane di Tonga e Samoa, intorno al 100 a. C. ma solo molti secoli dopo, esattamente nel luglio del 1595, furono scoperte dall’esploratore spagnolo Alvaro de Mendana de Neira.

Hiva Oa è l’isola più famosa dell’arcipelago e viene chiamata “il giardino delle Marchesi” grazie alla sua rigogliosa natura che include anche una catena montuosa centrale che arriva ad una altitudine di oltre 1.200 metri sul livello del mare.

hiva oa 3a

Con una popolazione di circa 2.000 persone su di una superficie di 316 km2, questo paradiso ha l’invidiabile densità di 6 abitanti per km2, assolutamente un altro mondo, ad esempio, rispetto alla sovrappopolata isola di Hong Kong con una densità di 6516/km2 ma anche alla più “tranquilla” isola di Malta con 1.267/km2…

Hiva Oa deve gran parte della sua notorietà anche al fatto che il famoso pittore impressionista francese Paul Gaugin ed il cantante belga Jacques Brel vi trascorsero gli ultimi anni della loro vita ed entrambi oggi sono sepolti nel piccolo cimitero di Atuona, il villaggio principale che si trova sulla costa sud dell’isola.

Inoltre in questo villaggio c’è un museo che custodisce “gelosamente” le copie dei dipinti di Gaugin ed accanto ad esso è possibile visitare la fedele ricostruzione di quella che è sempre stata indicata come “la maison du jouir” e cioè la casa dove abitava il pittore.

Ma Hiva Oa ha diversi altri aspetti interessanti, oltre ovviamente al meraviglioso mare e le splendide spiagge, come diversi siti archeologici come quelli di Puaumau e di Ta’a ‘Oa che meritano sicuramente una visita.

Infatti viene indicata, in particolare dagli abitanti del Sud Pacifico come l’isola dei Tiki, che sono delle suggestive raffigurazioni di divinità scolpite nella pietra, opere che hanno valenza sia dal punto di vista storico che da quello artistico.

Hiva Oa, un’altra perla dell’Oceano Pacifico del Sud, una isola che, secondo la leggenda, era anticamente considerata l’isola degli dei e che, forse anche per questo, custodisce la più grande statua Tiki di questo emisfero, l’unica del suo genere che, nascosta nella lussureggiante vegetazione, ha una espressione sorridente…

hiva-oa-9g

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)