L’arcobaleno di colori dei Giardini Butchart

a copertina lunedì-butchart

Il Canada, il secondo paese più esteso del mondo dopo la Russia, un paese che è bagnato sia dall’Oceano Pacifico ad ovest che dall’Oceano Atlantico ad est con una differenza di fuso orario di 5 ore fra le due fasce costiere. Questa breve premessa di carattere “geografico” chiarisce il perché della estrema bellezza dei paesaggi e della natura canadesi.

L’isola di Vancouver si trova di fronte alla Columbia Britannica nell’Oceano Pacifico ed ha un clima che è tra i più miti di tutto il Canada. Durante l’estate la temperatura massima può raggiungere i 24° mentre quella minima invernale è di +2.

Queste caratteristiche climatiche attribuiscono all’isola un clima quasi mediterraneo e sicuramente tutto ciò ha contribuito in modo fondamentale ai 110 anni di storia del luogo dove The Golden Scope vi porta oggi: I Giardini di Butchart.

Infatti questi giardini, che sono considerati fra i più belli del mondo, si trovano nella Brentwood Bay, una zona dell’isola dove è sempre primavera, come conferma la gran parte dei visitatori rimasti a bocca aperta di fronte alle condizioni primaverili anche in pieno inverno.

Strano ma vero, tutto è nato agli inizi del ‘900  dalla volontà di Jennie Butchart di rigenerare ed abbellire quella parte di territorio sulla quale si trovava la ormai esaurita cava di calcare che aveva rifornito il cementificio che il marito Robert Pim Butchart possedeva in Ontario.

Nel 1906 Jennie approfittò della presenza in zona del progettista giapponese di giardini Isaburo Kishida di Yokohama e gli commissionò la realizzazione di alcuni giardini giapponesi ed in seguito la cava esaurita venne gradualmente trasformata in una vera e propria distesa fiorita che si arricchiva di anno in anno di nuove piante grazie ai coniugi Butchart che erano spesso in giro per il mondo.

Oggi il gruppo di giardini floreali a tema ricopre 22 dei 53 ettari della superficie totale della proprietà e, dato molto significativo, mentre nel 1920 accoglieva ogni anno circa 20.000 visitatori, attualmente circa 1.000.000 di persone da tutte le parti del mondo lo visita annualmente.

I Giardini di Butchart sono aperti tutto l’anno e l’aspetto che rimane maggiormente impresso nella memoria dei visitatori è quella sensazione di rilassamento e di benessere che avvolge tutti coloro che, passeggiando fra le 900 specie vegetali che creano uno splendido spettacolo della natura, si sentono quasi “accarezzati” e “coccolati” dallo splendido arcobaleno di colori che li circonda.

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)