Il Giardino Botanico Kirstenbosch

copertina venerdì-kirstenbosch

Il Sudafrica, affascinante paese dell’Africa australe bagnato da due oceani, quello Indiano e quello Atlantico. Ma, soprattutto, la patria del grande, indimenticabile ed indimenticato Madiba, Nelson Mandela, uno di quei rarissimi esseri umani che hanno speso la loro intera vita per i loro ideali, uno di quegli uomini che bisognerebbe studiare approfonditamente in tutte le scuole del mondo, senza distinzione di razza, colore della pelle, lingua e religione!

Città del Capo è la capitale legislativa del paese, oltre ad essere una città molto bella anche e soprattutto perché si trova proprio sulla punta estrema meridionale del continente africano ed è dominata dall’imponente profilo della Table Mountain.

Sulle pendici della Table Mountain si estende per oltre 500 ettari uno dei giardini più belli del mondo, il Giardino Botanico Kistenbosch che è senza dubbio uno dei luoghi più suggestivi della Terra.

kirstenbosch 3a

Creato nel 1913, questo splendido giardino si mescola impercettibilmente con la vegetazione che ricopre la montagna ed ha la caratteristica di ospitare solo piante locali, esattamente “solo” 9.000 delle 20.000 specie vegetali sudafricane.

Dai vari padiglioni di Kirstenbosch partono diversi sentieri che si arrampicano sulla montagna e che sono percorsi spesso da scalatori e escursionisti in genere che, però, fra tutti preferiscono quello chiamato Skeleton Gorge che arriva fino alla cima della Table Mountain dalla quale si possono ammirare i due oceani che si incontrano al Capo di Buona Speranza.

Gli anziani di Città del Capo raccontano che inizialmente il giardino necessitava di ingenti risorse economiche e poiché, invece, quelle a disposizione erano limitate, gli abitanti dell’area circostante ebbero l’idea di mettersi a vendere legna da ardere e ghiande reperendo così i fondi necessari.

E’ difficile descrivere a parole la selvaggia bellezza della flora della regione per cui The Golden Scope, come sempre, ha scelto di lasciare “parlare” le meravigliose immagini che, proprio in quanto tali, non hanno bisogno di alcun commento…

Infine un veloce accenno storico/romantico: la nascita di Kirstenbosch ebbe origine nel 1903 quando un botanico dell’Università di Cambridge, Harold Henry Pearson, si trasferì a Città del Capo come professore della cattedra di botanica del South African College. Nel 1913, dopo avere studiato l’area ed avuto il benestare del governo locale, egli si occupò della nascita del giardino botanico che rimase la sua grande passione fino a quando morì di polmonite nel 1916. Sepolto nel suo amato giardino, se chiedete oggi ai visitatori locali di Kirstenbosch di un monumento dedicato al professor Pearson, vi rispondono: “Se cercate il suo monumento, guardatevi attorno…”.

kirstenbosch 8

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)