Il Parco Naturale delle Colonne Di Lena

0 copertina venerdi 4bc1-f885-b9f4339ea2d1

Nella parte estrema della Siberia esiste un’area di circa un milione di ettari che poco più di 20 anni fa è stata trasformata nel Parco Naturale delle Colonne di Lena.

Questo territorio, che si presenta come un paesaggio lunare, ha mantenute intatte le sue caratteristiche e strane formazioni rocciose, le Lenskije Stolby, che si calcola abbiano milioni di anni!

Queste straordinarie falesie, alte dai 150 ai 300 metri, sovrastano l’omonimo fiume Lena, che “accompagnano” per circa 10 kilometri, e una foresta unica nel suo genere come può esserlo solo un ecosistema che subisce, durante l’anno, escursioni termiche di circa 100° gradi, passando dai 60° sotto zero dell’inverno ai 40° dell’estate.

Nel corso dei millenni, l’erosione creata dall’alternanza del ghiaccio e dall’acqua hanno dato origine a dei veri e propri baratri che separano queste stupefacenti rocce verticali.

Questa area conserva anche dei preziosi reperti della storia dell’umanità. Infatti vi sono stati ritrovati antichi strumenti di lavori agricoli e asce di pietra.

Questi reperti preistorici risalgono a tre milioni di anni fa e contribuiscono a conferire un fascino particolare alla zona.

Un’altra meraviglia sono i deserti artici di Tukulany, fenomeni unici per una latitudine così a nord.

Tra le dune di sabbia, che durante il giorno raggiungono temperature di 40° gradi, sono state trovate le piante del sud, assolutamente atipiche per una zona così fredda, oltre ai resti di mammut, bisonti ed altri mammiferi estintisi.

Ovviamente tutte queste meraviglie hanno fatto si che l’UNESCO inserisse il parco nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)