Le Grotte di Castellana

0-copertina

La Puglia è in Italia la regione più orientale che sviluppa il suo territorio in quello che viene comunemente chiamato il “tacco dello stivale”, stivale che rappresenta la penisola italiana con tutte le sue regioni di terraferma alle quali vanno aggiunte le due insulari e cioè Sicilia e Sardegna.

Questa regione offre ai visitatori diverse bellezze naturali come, ad esempio, il Parco Nazionale del Gargano e l’area marina protetta delle Isole Tremiti ma anche centri abitati suggestivi e affascinanti come quello di Alberobello che con i suoi caratteristici Trulli è stato inserito fin dal 1996 dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Tutto ciò riguarda il territorio pugliese in superficie ma anche il sottosuolo riserva delle bellezze da esplorare come quello del comune di Castellana Grotte a circa 40 km da Bari dove nei pressi dell’altopiano calcareo della Murgia si sviluppa un complesso di cavità sotterranee denominato le “Grotte di Castellana”.

Per noi che viviamo nell’era moderna sembra quasi impossibile ma le origini delle grotte risalgono a circa 100 milioni di anni fa quando la Puglia era sommersa dal mare mentre “solo” a partire 65 milioni di anni fa ci fu un progressivo innalzamento delle terre che portò la regione al suo aspetto attuale…

La scoperta di questo imponente complesso di cavità sotterranee avvenne il 23 gennaio 1938 grazie allo speleologo Franco Anelli al quale fu commissionata dall’ente provinciale per il turismo di Bari una campagna di ricerche speleologiche delle Murge.

L’ingresso del complesso è in realtà una voragine naturale profonda circa 60 metri conosciuta come “Le Grave”, che si trova a circa 500 metri dal centro abitato, da dove inizia la visita alle grotte che si estendono per circa 3 km.

L’itinerario più breve e anche più praticato dalle persone meno “coraggiose” è di circa 1 km ed ha la durata di circa 1 ora  mentre quello completo si sviluppa sui 3 km del complesso, ha una durata di circa 2 ore e permette di ammirare delle fantasmagoriche caverne alle quali sono stati dati dei nomi che al solo sentirli mettono soggezione…

Dalla Grotta Nera alla Caverna della Civetta, dalla Caverna del Precipizio al Corridoio del Serpente, dalla Grotta Bianca al Corridoio del Deserto detto anche il Grand Canyon, certamente le emozioni non mancano così come è  molto emozionante assistere allo spettacolo “Hell in the Cave” che si tiene annualmente nelle Grotte di Castellana e che è stato definito “il più grande spettacolo aereo sotterraneo del mondo”!

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)