La Riserva della Biosfera delle farfalle monarca

a copertina martedì-butterfly

La farfalla è un insetto appartenente all’ordine dei lepidotteri e, solitamente, quando si parla di insetti quasi tutti pensano a qualcosa di fastidioso e anche poco piacevole da vedere… Ma le farfalle sono per tutti noi un elemento della natura molto delicato e grazioso con i suoi  stupendi colori che rallegrano boschi, foreste e giardini nei quali si trovano.

La farfalla monarca è sicuramente la più famosa e conosciuta in America ed infatti nel 1989 è stata nominata insetto nazionale degli USA. Oggi The Golden Scope vi racconterà quanto questo piccolo e delicato essere vivente sia straordinariamente forte, instancabile e anche  enigmatico…

butterfly 2a

Enigmatico perché in estate nella regione dei grandi laghi statunitensi e canadesi nascono ben 4 generazioni di monarca. La quarta però non è uguale alle 3 precedenti, magicamente non ha l’istinto per accoppiarsi e riprodursi ma si dedica ad accumulare energie nutrendosi di nettare.

Questa generazione, che vive molto di più delle precedenti, a fine estate inizia silenziosamente la più lunga migrazione compiuta da un insetto sulla Terra e, grazie anche ai venti favorevoli, percorre anche 120 chilometri al giorno per arrivare in Messico, dove si ritiene fossero i loro antenati, coprendo un tragitto di oltre 4.000 chilometri.

Ci sono voluti circa 30 anni di ricerche per scoprire dove terminasse il percorso di migrazione delle farfalle e, finalmente, il 2 gennaio del 1975 Kenneth Brugger si è imbattuto in Messico in un’area oggi conosciuta come “Santuario Mariposa Monarca” dove in 200 metri quadri riposavano tranquillamente circa 20 milioni di farfalle monarca!

E’ stato stimato che alla partenza dal nord le monarca sono circa 5 miliardi ma, purtroppo, solo una su cinque sopravvive al lungo viaggio per cui, comunque, 1 miliardo di farfalle riesce a rifugiarsi per l’inverno nel bosco che gli permetterà di sopravvivere fino alla primavera. Questo bosco si trova nello stato messicano di Michoacàn e lì è nata la fantastica Riserva della Biosfera delle farfalle monarca.

La riserva copre 56.000 ettari di terreno e l’arrivo delle farfalle ha ormai assunto una sorta di significato mistico per le popolazioni locali… Coincide, infatti, con la festività “dias de los muertos” poiché si crede che gli spiriti delle persone care defunte ritornino a casa sulle ali di queste stupende creature.

Le farfalle si posano sugli alberi e restano immobili, come in letargo, durante l’inverno, offrendo ai visitatori uno spettacolo unico e indimenticabile, uno dei motivi per i quali l’UNESCO nel 2008 ha inserito la Riserva della Biosfera delle farfalle monarca nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)