Il Parco Nazionale Marino di Tarutao

copertina giovedì-tarutaopark

La Thailandia, un paese asiatico che evoca immagini di vacanze, soprattutto al mare, in luoghi incantati con rigogliosa vegetazione tropicale, acque cristalline e un mondo subacqueo ricchissimo di vita…

Fra le tante splendide località di vacanze della costa e delle isole thailandesi sicuramente la più famosa nel mondo è Phuket, situata nella parte meridionale del paese e “bagnata” dal Mare delle Andamane.

Nel Mare delle Andamane, a ridosso delle acque territoriali di confine fra la Thailandia e la Malesia, si trova il Parco Nazionale Marino di Ko Tarutao, un vero paradiso tropicale…

tarutaopark 3a

Il parco ha una superficie di quasi 1.500 km2 e, oltre ovviamente al mare, include 51 isole la maggior parte delle quali disabitate e al di fuori dei maggiori itinerari turistici internazionali, aspetto che preserva e conserva al meglio questa stupenda area.

Le isole maggiori sono quelle abitate, come Ko Tarutao che offre diverse possibilità di alloggio per i visitatori mentre Ko Lipe offre in particolare un gruppo di 20 bungalows su di una spiaggia bellissima e, inoltre, è abitata da circa un migliaio di Chao Lei, gli zingari del mare.

Il parco è stato istituito nel 1974 ed ha diversi siti di immersione che consentono sia ai principianti accompagnati da esperte guide locali che ai subacquei esperti di ammirare splendidi coralli multicolori e una moltitudine di pesci tropicali che nuotano tranquillamente nel Mare delle Andamane.

Ma insieme alle meraviglie subacquee sono da visitare anche quelle sulla terraferma… Fitte foreste che ospitano macachi, maiali selvatici e alcune specie di roditori, oltre a diverse centinaia di specie di uccelli fra le quali spicca la bellissima aquila di mare con il ventre bianco.

Nonostante tutto ciò il parco riceve solo circa 20.000 visitatori all’anno e forse è questo il piccolo grande segreto in base al quale questo paradiso tropicale è ancora praticamente incontaminato nel terzo millennio per cui consiglio, a chi ne avrà la possibilità, di visitarlo al più presto prima che sia “scoperto” dai grandi tour operators…

 

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)