L’Isola di Sark

La Manica o Canale della Manica, quel tratto di mare che separa l’isola della Gran Bretagna dall’Europa continentale, oltre a collegare il Mare del Nord all’Oceano Atlantico, che nel suo punto più stretto ha una larghezza di 34 chilometri.

Infatti quello che viene comunemente chiamato come Stretto di Dover separa l’omonima cittadina della contea inglese del Kent dal comune di Odinghen del Dipartimento del Passo di Calais in Francia.

Le Isole del Canale sono un gruppo di isole che si trovano a ridosso del territorio francese ma sono dipendenze della Corona Inglese e gli abitanti hanno passaporto inglese sul quale però non è indicata la solita dicitura “United Kingdom” ma bensì “British Islands”.

Otto sono le Isole del Canale abitate e fra queste The Golden Scope ha scelto di mostrarvi l’Isola di Sark, un piccolo isolotto che è un vero paradiso ecologico dato che nessun veicolo vi può accedere…

L’unico modo per circolare a Sark è in bicicletta, tramite dei trattori o con mezzi trainati e questo offre agli stupiti visitatori che arrivano con il traghetto da Guersney una rilassante atmosfera d’altri tempi priva di traffico e, quindi, di inquinamento!

I circa 600 abitanti di Sark vivono quindi da privilegiati del terzo millennio non avendo nulla in comune con i centri abitati dei nostri tempi, la maggior parte dei quali sono fonte di stress e di inquinamento dell’aria che si respira, acustico e anche luminoso…

Infatti quello luminoso rischiara in modo anomalo il cielo delle metropoli impedendo molte volte di potere osservare la suggestiva bellezza delle stelle, aspetto che non è presente a Sark dove durante le notti a cielo sereno è possibile ammirare le varie costellazioni in un accattivante buio privo di luci “invadenti”…

L’isola di Sark è composta da due parti, Little Sark e Greater Sark, che sono collegate tra loro da una sottile striscia di terra larga circa 3 metri che emerge dal mare di circa 90 metri, motivo per il quale sono state installate delle ringhiere protettive prima delle quali i bambini per evitare di cadere in acqua dovevano percorrere questa stradina gattonando… Insomma, tutti avrete capito che Sark è uno di quei luoghi unici nel loro genere e quindi assolutamente da visitare!

 

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)