Antiche città perdute

Early morning in wonderful Machu Picchu

Anche se la storia non è propriamente il vostro argomento principe, visitare Troy, Pompei o Machu Picchu è sicuramente un’esperienza che vi toglierà il fiato!

Questi siti archeologici significano anni e anni di storia “impregnata” nelle loro mura, edifici, monumenti, strade o sentieri di pietra che si possono ancora vedere e visitare anche se costruiti in tempi remoti.

Girando per Pompei, si cammina sulle stesse strade calpestate dai senatori romani o anche solo da persone che vivevano e lavoravano lì nel passato.

Provate a pensare…invece di una “normale” vacanza al mare o in montagna….di visitare una delle antiche città, ve ne proponiamo alcune, e di lasciarvi trasportare dall’atmosfera che troverete, attraverso la storia e le tradizioni del passato.

Quando queste città vennero costruite, dovevano rappresentare “un ombelico” del mondo…ora, anche se disabitate, sono comunque simboli della cultura umana.

Le antiche cittadine, come quelle dell’articolo di oggi, non sono state semplicemente abbandonate; a volte la loro fine è dipesa da guerre (Troia), da catastrofi naturali (Pompei), oppure da cambiamenti climatici o per la fine di uno scopo, commerciale per esempio. Oggi The Golden Scope ha deciso di riportarle in vita ancora una volta mostrandovele!

 Cartagine (Tunisia) 

Troia (Turchia)

Memphis  (Egitto)

Babilonia (Iraq)

Mohenjo-daro (Pakistan)

Sanchi (India)

Mesa Verde (Colorado)

Persepolis (Iran)

Tiwanaku (Bolivia)

Pompei (Italia)

Machu Picchu (Perù)

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)