Il festival shintoista Sanja Matsuri

Il Giappone, in giapponese Nihon o Nippon, con la sua storia e le sue tradizioni è uno dei paesi che più caratterizza l’estremo oriente, meta ogni anno di diversi milioni di turisti provenienti dai vari continenti del nostro pianeta.

Tokyo, letteralmente “capitale orientale” perché si trova a est della vecchia capitale Kyoto, con i suoi oltre quindici milioni di abitanti che rappresentano circa il 12% della intera popolazione giapponese, è “adagiata” sull’isola di Honsu affacciata, come d’altronde tutto il paese, sull’Oceano Pacifico.

Sono tante le cose da vedere nella capitale ma certamente fra queste l’area dei quartieri speciali incuriosisce tanti turisti anche e soprattutto perché all’interno di un vasto parco del quartiere centrale di Chiyoda si trova il Palazzo Imperiale di Tokyo, residenza ufficiale principale dell’imperatore.

Fra i tanti caratteristici quartieri di Tokyo quello di Asakusa, situato nella parte nord/est della metropoli, ospita annualmente durante il terzo weekend di maggio un suggestivo e longevo festival che ha più di 700 anni: il Festival Sanja Matsuri.

Secondo la leggenda tutto trae origine dal lontano anno 628 quando tre fratelli pescatori, Hinokuna, Hanamari e Takenari, avrebbero scoperto nel fiume Sumida una statuetta raffigurante la dea della compassione Kannon  alla quale fu poi dedicata la costruzione di un tempio.

In seguito, nei pressi del tempio, fu costruito il santuario di Asakusa che fu consacrato ai tre fratelli trasformati in kami, divinità del culto shinto che, secondo la tradizione popolare, vi risiedono permanentemente.

Durante questo affascinante festival oltre due milioni di persone  affollano le strade per assistere alle spettacolari sfilate religiose durante le quali oltre cento mikoshi, altari “portatili”, vengono sollevati da 40 uomini e/o donne ciascuno e portati in giro per le vie con l’intento di donare fortuna e prosperità alla popolazione.

La grande folla che partecipa al festival shintoista Sanja Matsuri è costituita da persone di tutti i generi, dagli entusiasti turisti ai residenti che esibiscono sgargianti costumi e tatuaggi, che in alcuni casi ricoprono tutto il corpo, facendo di questa manifestazione un evento ideale per coloro che desiderano immergersi nella storia e nella tradizione della Tokyo antica.

 

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)