Una meraviglia zoologica nel Sahara

0 copertina lunedi guelta-archei-canyon-ennedi-dromadaires

Nel nord-est del Ciad, in Africa, dopo 4 giorni di viaggio su automezzi 4×4 dalla capitale N’Djamena, è possibile, fra dune di sabbia e strane formazioni rocciose, raggiungere una stupefacente area, un’altra delle meraviglie nascoste del Sahara che non finisce mai di stupirci….

La Guelta d’Archei si trova proprio nel cuore del deserto, sul Plateau dell’Ennedi, nascosta da un canyon incredibilmente suggestivo anche e soprattutto se si osserva lo scenario dall’alto.

Ma, prima di parlarvi dello scenario, desideriamo chiarire brevemente, a chi non lo sapesse, che una guelta è un bacino di acqua naturale che si forma nelle zone particolarmente umide del deserto grazie all’acqua del sottosuolo che si riversa in superficie, solitamente nelle sue depressioni, formando delle vere e proprie piscine permanenti.

Un altro aspetto incredibile è che in queste acque vivono gli ultimi esemplari di coccodrilli del Nilo che si nutrono di pesci che a loro volta sopravvivono, almeno fino a che non divengono un pasto per i coccodrilli, nutrendosi delle alghe che, altrettanto incredibilmente, crescono in quelle acque grazie alla “concimazione” degli escrementi di cammello!

La Guelta di Archei è uno di quei posti che si vedono appena sulla mappa, ma quando poi ci si arriva non si può non rimanere meravigliati da una oasi nella quale l’ombra non è procurata dalla solita vegetazione, lì l’ombra si crea grazie a delle alte scogliere di arenaria tipiche di quella zona.

Inoltre è molto suggestivo vedere le carovane di cammelli che vi sostano per riposarsi e abbeverarsi con i simpatici quadrupedi con la gobba che si ammassano nell’acqua, spingendosi fra di loro per guadagnare il punto più profondo e, quindi, più rinfrescante.

Il Sahara, un territorio magico per i suoi colori e allo stesso tempo terribile per il suo clima, un territorio che ancora una volta ci ha stupiti con questa meraviglia zoologica nella quale è possibile trovare coccodrilli del Nilo, pesci e cammelli che si contendono degli insoliti “serbatoi” di acqua nel bel mezzo del deserto africano.

 

I L   V I D E O

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)