I Siti UNESCO della Danimarca

0 copertina

L’UNESCO è l’organizzazione delle Nazioni Unite, fondata il 16 novembre 1945 e divenuta operativa il 4 novembre 1946, che con il suo patrocinio protegge e preserva ovunque sul nostro pianeta i siti del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

1 a solo 1 b solo

Siti storico/culturali e siti naturali di paesi dei cinque continenti sono inseriti nella Lista dell’UNESCO che, quindi, rappresenta un vero e proprio elenco di meraviglie, alcune famose in tutto il mondo e altre tutte da scoprire, dal quale i viaggiatori possono scegliere affascinanti destinazioni.

Oggi The Golden Scope ha scelto di mostrarvi i Siti UNESCO della Danimarca, una nazione del Nord Europa nella quale si trovano 6 luoghi inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dei quali 3 sono storico/culturali e 3 naturali.

Se e quando sarete in viaggio in questo paese, dovrete assolutamente recarvi in almeno una delle località che vi mostriamo qui di seguito per vedere di persona quanto ognuna di esse sia unica nel suo genere… Nell’attesa godetevi le foto e i video!

I SITI STORICO/CULTURALI 

Le Colline di Jelling, le Pietre Runiche e la Chiesa (UNESCO dal 1994)

Situato nel centro della regione dello Jutland, Jelling è comunemente considerato un “Monumento Reale” anche e soprattutto perché è stato costruito durante il regno di Gorm e di suo figlio Harald Bluetooth per cui risale al X secolo.

Il Castello di Kronborg (UNESCO dal 2000) 

Costruito in una posizione strategicamente molto importante; infatti domina il Sund, lo specchio d’acqua tra la Danimarca e la Svezia. Risale al XVI/XVII secolo.

La Cattedrale di Roskilde (UNESCO dal 1995) 

Questa cattedrale è stata il mausoleo della famiglia reale danese a partire dal XV secolo. E’ situata su di una piccola collina che si affaccia proprio sul fiordo di Roskilde ed è, quindi, un punto di riferimento molto significativo.

I SITI NATURALI

Il Fiordo di Ilulissat (UNESCO dal 2004) 

Si trova sulla costa occidentale della Groenlandia. Questa suggestiva località non è solo molto importante per l’identità nazionale del popolo danese ma è anche di una straordinaria e selvaggia bellezza grazie alle sue distese bianche che “avvolgono” i visitatori in una atmosfera unica e affascinante.

Le Scogliere di Stevns (UNESCO dal 2014) 

Questo sito geologico è costituito da una imponente rupe costiera, lunga 15 km e ricca di fossili, che offre prove dell’impatto del meteorite Chicxulub che si schiantò sul nostro pianeta alla fine del Periodo Cretaceo, cioè circa 65 milioni di anni fa!

Il Mare di Wadden (UNESCO dal 2009) 

Questa incredibile area è stata classificata come il più grande sistema ininterrotto di sabbia e fango di tutto il mondo. L’intero sito è la dimora di 6,1 milioni di uccelli ma durante la stagione migratoria arriva ad ospitarne fino a 12 milioni i quali però si fermano nel mare di Wadden per un periodo di tempo limitato per poi proseguire il loro viaggio migratorio.

 

I   V I D E O

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)