La Reggia di Venaria Reale

Uno dei maggiori vanti dell’Italia è certamente rappresentato dal fatto che è il paese con il numero maggiore di siti inclusi dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, esattamente 51, e questo dato è ancora più importante se si considera che al secondo posto con 50 Siti UNESCO c’è un’altro paese enorme sia per dimensioni che per popolazione, la millenaria Cina.

Infatti riguardo la Cina uno degli articoli più popolari da quando è stato fondato The Golden Scope è senz’altro quello che riguarda quei graziosi e tenerissimi orsetti giocherelloni che adorano mangiare il bambù e che sono sotto tutela UNESCO : i Panda.

Where to see giant pandas

Per quanto riguarda l’Italia tantissimi di voi hanno apprezzato l’articolo che abbiamo dedicato alla meravigliosa Reggia di Caserta, la residenza reale più grande del mondo, resa famosa nel mondo anche dal fatto che i suoi sontuosi interni sono stati utilizzati da George Lucas come ambientazione per due film della famosa saga di “Star Wars”.

Oggi abbiamo scelto di mostrarvi un’altra stupenda reggia che, a differenza di quella di Caserta che si trova nel sud in Campania, si trova nel Nord Italia in Piemonte e più precisamente poco distante da Torino, la Reggia di Venaria Reale inclusa dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità fin dal 1997.

Il comune di Venaria Reale, circa 34.000 abitanti è l’unico in Italia, insieme a Ceresole Reale sempre nei pressi di Torino, a potersi fregiare del titolo “Reale” e l’unico ad avere nel suo stemma civico la corona Sabauda Reale, grande motivo di orgoglio per i suoi abitanti.

La reggia fu commissionata dal duca Carlo Emanuele II all’architetto Amedeo di Castellamonte e fu costruita in tempi brevi, dal 1658 al 1679, per consentire al duca di farne la sua residenza di caccia dalla quale partire per delle battute nella brughiera collinare torinese.

Col tempo attorno al sontuoso complesso crebbe un borgo al quale si aggiunsero case e palazzi costruiti da normali cittadini desiderosi di abitare nei pressi della reggia e tutto ciò diede poi luogo all’odierno comune di Venaria Reale.

Dal 2007, grazie a ben 8 anni di accurati restauri, gli splendidi giardini della Reggia di Venaria Reale vengono considerati il fiore all’occhiello di questo complesso museale che inoltre consente ai visitatori, che annualmente sono circa un milione, di ammirare anche gli stupendi interni di questa impareggiabile Residenza Sabauda.

 

I L   V I D E O

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)