L’Isola dei Pini

0 1 copertina sabato 1082351479_0bff067971_z

Nell’Oceano Pacifico si trovano molte isole meravigliose che fanno sognare solo a guardarne le foto.

Risulta quindi difficile per chi, come The Golden Scope, deve sceglierne una da mostrarvi soprattutto perché sono tutte di una bellezza quasi indescrivibile…

Oggi abbiamo scelto di parlarvi dell’Isola dei Pini, come si può immaginare dal suo nome, per la sua caratteristica vegetazione che la rende diversa dalle altre dell’Arcipelago della Nuova Caledonia.

Scoperta da James Cook nel 1774, durante il suo secondo viaggio verso la Nuova Zelanda, è lunga 18 km e larga 14, ha una popolazione di circa 2.000 abitanti e si presenta con dei giochi di colori che lasciano senza parole…

L’accostamento fra il verde scuro della sua lussureggiante vegetazione, l’azzurro del mare che bagna delle spiagge incantevoli con sabbia bianca come quelle di Kuto e Kanumera e la baia di Upi e il verde smeraldo delle piscine naturali, sono solo alcuni dei capolavori di madre natura in quell’area del nostro pianeta.

L’isola è pianeggiante e presenta delle piccole colline solo nella parte meridionale. La maggiore altitudine è rappresentata dai circa 260 metri del Pic N’ga dal quale è possibile ammirare un paesaggio mozzafiato.

La barriera corallina quasi circonda questa lingua di terra e permette delle immersioni, anche senza le bombole di ossigeno, durante le quali si incontrano pesci tropicali di tutti i colori, oltre alle simpatiche tartarughe marine.

Il villaggio di Vao, capoluogo dell’isola, è in realtà l’unico vero centro abitato ed è dotato, oltre che del municipio, dell’ufficio postale e di un piccolo ospedale, strutture e servizi certamente utili e preziosi per coloro che vivono, beati loro, nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico!

 

I L   V I D E O

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali