Miera Iela, il paradiso degli hipster

Miera Iela, il paradiso degli hipster

L’inverno volge al termine mentre la primavera si avvicina a grandi passi e questo può invogliarci a programmare dei viaggi nelle zone nordiche dell’Europa come ad esempio la città di Riga, capitale della Repubblica di Lettonia. In questa caratteristica città si trova l’altrettanto caratteristico quartiere di Miera Iela, il paradiso degli hipster.

La Lettonia è uno stato sovrano dal 1991 quando ottenne l’indipendenza con lo scioglimento dell’Unione Sovietica alla quale era stata annessa forzatamente. Da gennaio 2014 questo paese baltico ha adottato la moneta dell’euro che ha sostituito il lats, precedente valuta nazionale, e questo sicuramente ha dato una forte spinta alla crescita del turismo europeo.

Questo piccolo paese dell’Europa settentrionale ha poco più di due milioni di abitanti, si affaccia sul Mar Baltico con una costa di oltre 500 chilometri prevalentemente sabbiosa ed ha la caratteristica di avere il 40% del territorio ricoperto da boschi che si alternano agli oltre 3.000 laghi di origine glaciale, tutti aspetti che creano degli stupendi paesaggi.

La capitale Riga ha circa 700 mila abitanti e nel 2014 è stata capitale europea della cultura, titolo che le ha consentito per un anno di mettere in mostra la sua qualità della vita ed il suo sviluppo culturale rendendola molto nota in tutto il continente europeo.

Sono tante le interessanti costruzioni da vedere, dal Chiesa di San Pietro costruita nel XIII secolo alla Cattedrale di San Giacomo che è la chiesa cattolica più grande della città, dal castello che è la residenza ufficiale del presidente della repubblica alla Casa delle Teste Nere che è uno degli edifici più conosciuti della città vecchia e si trova nella piazza del municipio.

Miera Iela, che vuol dire “strada della pace”, è un quartiere molto affascinante che vi “avvolge” immediatamente in una atmosfera “retrò” come se aveste fatto un salto indietro con la macchina del tempo… ed è facile capire il perché visitando i tanti negozi dove a dominare è il vintage.

Un altro aspetto assolutamente singolare sta nel fatto che, oltre alle numerose gallerie d’arte, ci si può imbattere in negozi parrucchieri che sono anche librerie, librerie nelle quali si può anche mangiare e fiorai che con la vendita di una pianta offrono la possibilità di degustare una tisana…

Tutti questi aspetti così particolari hanno attirato ed attirano ogni anno tantissimi hipster, giovani anticonformisti, al punto che Miera Iela viene comunemente indicata come “il paradiso degli hipster”. Infine il centro storico di Riga, del quale il quartiere è parte, nel 1997 è stato inserito dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità grazie ai suoi tanti suggestivi edifici storici per cui consigliamo a tutti una visita alla capitale lettone dedicando uno “sguardo” particolare al quartiere di Miera Iela.

 

I   V I D E O

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)

Tagged , , , , , , , , , , , , , , ,