Valparaiso e i suoi colori

Valparaiso e i suoi colori

Il Cile è un altro splendido paese del Sud America costituito da uno stretto e lungo lembo di terra che, quasi schiacciato fra la Cordigliera delle Ande e l’Oceano Pacifico, occupa l’estremità sud/ovest del suo continente. Come quasi tutti i paesi dell’America meridionale, il Cile ha tanti centri abitati dove sgargianti colori allietano la vita degli abitanti e sicuramente la città portuale di Valparaiso e i suoi colori ne sono un valido esempio.

Situata a circa 70 chilometri dalla capitale Santiago del Cile, Valparaiso ha una popolazione di circa 250.000 abitanti, è il secondo porto della nazione dopo quello di San Antonio ed é il capoluogo sia della omonima provincia che dell’omonima regione.

Sono diversi i motivi che hanno reso celebre nel mondo questa città e quello di carattere “letterario” riguarda il fatto che vi ha vissuto un importante esponente della letteratura latino-americana del ‘900 : Ricardo Eliécer Neftali Reyes Basoalto, conosciuto a livello mondiale con il suo pseudonimo di Pablo Neruda che in seguito gli fu riconosciuto anche a livello legale.

Neruda fu anche Diplomatico e politico cileno e a Valparaiso è possibile visitare un museo a lui dedicato, la Casa Museo La Sebastiana, affascinante luogo dove il poeta, in compagnia dello splendido panorama, trovava l’ispirazione per i suoi scritti che gli sono valsi il Premio Nobel per la Letteratura nel 1971.

Dicevamo nel titolo dei colori di Valparaiso ed in effetti la quasi totalità delle costruzioni che si trovano sulle 42 colline chiamate “Cerros” che caratterizzano l’area cittadina sono realizzate con colori allegri che sembrano renderle anche più snelle e “sinuose”…

Ma nel centro abitato esiste anche un’altra “fonte” di colori che spesso lascia i visitatori a bocca aperta per qualche secondo perché poi prendono immediatamente la macchina fotografica e/o il cellulare per ritrarla… Valparaiso infatti è anche conosciuta come la “città dei murales” anche e soprattutto perché le autorità locali incoraggiano questa forma di street-art che rallegra le strade con una pioggia di colori.

Spesso nelle strade della città portuale si incrociano gruppi di turisti che quasi litigano fra di loro discutendo animatamente della indubbia bellezza dei murales ma non riuscendo a trovarsi d’accordo su quale sia il più bello…

Le case colorate, i variopinti murales, i 42 cerros/colline che ne fanno parte, lo storico porto e la assoluta bellezza e singolarità di questa città e dei suoi colori hanno sicuramente contribuito alla scelta dell’UNESCO che nel 2003 ha inserito il centro storico di Valparaiso nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

 

I   V I D E O

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)

Tagged , , , , , , , , , , , , ,