Dominica, l’isola della natura

0 copertina

Quando si pensa all’America Centrale ed in particolare ai Caraibi tutti noi immaginiamo una indimenticabile vacanza circondati dal mare limpido e ci vediamo percorrere spiagge bianche sulle quali si incontrano abitanti del posto con il loro allegro e multicolore abbigliamento.

Oggi The Golden Scope ha scelto di parlarvi di uno delle nazioni più piccole del mondo, una isola caraibica che è al di fuori dei grandi itinerari turistici internazionali: Dominica, conosciuta anche come “l’isola della natura”.

2 a 2 b

Da non confondere con la Repubblica Dominicana, quella di Santo Domingo, Dominica è una democrazia parlamentare che fa parte del Commonwealth ed è un’isola dalla natura selvaggia poco adatta alle comitive turistiche ma ideale per i subacquei, i naturalisti e coloro che amano le escursioni adatte agli sportivi piuttosto che alle famiglie.

L’isola ha circa 70.000 abitanti, quasi tutti discendenti da schiavi africani dei secoli passati, è conosciuta come “isola della natura” perché ha un entroterra stupendo con laghi e fiumi con suggestive cascate, foreste pluviali e sorgenti termali tutte da scoprire come il “Lago di vapore”.

Per quanto riguarda le escursioni vi segnaliamo che nel selvaggio entroterra della Dominica si trovano anche alcune fra le montagne più alte dei Caraibi come il Morne Diablotin che con i suoi quasi 1.500 metri di altitudine viene esplorato solo da sportivi debitamente attrezzati.

Il Parco Nazionale Morne Trois Pitons, inserito nel 1997 nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO, è un’altra meraviglia da esplorare… Foreste incontaminate quasi inaccessibili, la “valle della desolazione” con i suoi laghi di fango e i geyser, ma anche laghi e cascate con acque limpide e cristalline, sono solo alcune delle sorprese che riserva il parco ai suoi visitatori.

Dominica, una delle isole più povere dei Caraibi con una popolazione ospitale ed accogliente nei riguardi dei pochi visitatori naturalisti e chissà se questa popolazione sarebbe altrettanto ben disposta nei riguardi di vocianti e rumorose comitive di turisti che attraverso viaggi organizzati potrebbero “turbare” la quiete di questo paradiso caraibico privo delle “solite” spiagge bianche con hotels e resorts.

Ma per fortuna la poco adatta configurazione geologica dell’isola mantiene lontani i grandi flussi turistici lasciando incontaminato uno di quei rari angoli del nostro pianeta dove l’unica e impareggiabile compagna di vacanza è Madre Natura…

9 a 9 a1 9 b 9 b1

 

I L   V I D E O

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)