Il Castello di Peles

La Romania è un paese dell’Europa Orientale che si affaccia sul Mar Nero ed è geograficamente “dominata” dal grande fiume Danubio, che rappresenta anche il confine con la Bulgaria e la Serbia, e dai Monti Carpazi che le regalano dei paesaggi molto suggestivi.

I Monti Bucegi, che fanno parte dei Carpazi, si trovano nella parte centrale della Romania e proprio ai loro piedi si trova la cittadina di Sinaia che ha come caratteristica peculiare la pittoresca architettura delle sue costruzioni storiche.

Un significativo esempio di questa architettura è il Castello di Peles, costruito fra il 1875 e il 1883 in stile neorinascimentale tedesco su di una altura dei Carpazi per volere di Re Carlo I di Romania che, visitandola, si innamorò dell’area dove è poi nato il castello.

Considerato uno dei castelli più belli d’Europa, Peles è stato la residenza estiva della famiglia reale e la storia ci racconta che è stato il primo in Europa ed essere interamente illuminato dall’energia elettrica.

Fino al 1947 la famiglia reale ha trascorso delle splendide estati in questa sontuosa residenza composta da ben 160 stanze, delle quali però oggi è possibile visitarne solo 10, impreziosite da meravigliosi affreschi, eleganti lampadari di Murano e molti altri lussi “reali”…

Il castello è circondato dalla natura, aspetto che deve averlo reso molto rilassante per i reali di Romania, e dispone anche di 7 spettacolari terrazze arricchite da diverse sculture, fontane e vasi di marmo di Carrara.

Visitando Peles si rimane già ammirati dall’ingresso che accoglie i visitatori con bassorilievi e sculture in legno e quando si rivolge lo sguardo al soffitto ecco la sorpresa: è di vetro, è mobile e si apre sul cielo…

Il Castello di Peles ospita il Museo Nazionale con una collezione di pittura fra le più importanti in Europa e la sontuosa Biblioteca Reale che custodisce dei libri molto rari scritti a mano, rilegati in pelle e, addirittura, con lettere d’oro ma sicuramente meritano una visita anche la Camera Fiorentina, la Stanza della Musica e la “fornitissima” armeria nella quale si trovano più di 4.000 oggetti fra i quali si possono ammirare anche delle armature tedesche.

 

I L   V I D E O

 

(Tutte le foto sono prese da Google.com, tutti i video sono presi da YouTube.com, e tutti appartengono ai rispettivi proprietari originali)